Tutti “A stroz per Orzes” – Una pedonata ben riuscita

La "stoffa" dei donatori partecipanti

È arrivata alla quarta edizione la pedonata di san Michele che ha visto, anche quest’anno, un incremento dei partecipanti arrivati al numero record di 305 atleti. L’evento, organizzato dalla Sezione Abvs di Orzes unitamente alla parrocchia dell’omonima frazione, ha impegnato i presenti in un tracciato che ha messo a dura prova le loro potenzialità.

Per la classifica maschile ha dominato Mirko Signorotto che, con un tempo di 20.11, ha ridotto di oltre mezzo minuto l’incredibile tempo con cui già si era imposto l’anno prima; tra le donne Angela De Poi ha superato nel finale Marianna Ducati. Una classifica a parte è stata riservata ai donatori del sangue partecipanti: il trofeo, intitolato a Gino De Barba, gia segretario e tra i fondatori della sezione è andato a Toni Barp e e Michaela Bortoluzzi, rispettivamente primo donatore e prima donatrice in classifica.

Partenza!

La consegna dei premi ha visto protagonisti il nipote di Gino De Barba e la moglie di Gino De Nard, donatore e consigliere della sezione recentemente scomparso. Un’edizione ben riuscita anche grazie ai volontari organizzatori: tra tutti Matteo e Manolo Cibien , Federica e Claudia De Martin.

Barbara Iannotta

Na caminada sot al Dolada a PIeve D’Alpago

Si è svolta sabato 8 settembre, con partenza ed arrivo presso la frazione di Garna, la quinta edizione della “’Na caminada sot al Dolada”, organizzata dalla sezione Abvs di Pieve d’Alpago, con la collaborazione del Comune, del Consiglio Comunale dei Ragazzi, dei Vigili del Fuoco Volontari, dell’Auser e del Comitato turistico di Garna.

La partenza de la "caminada"

L’evento, illuminato da una splendida giornata di sole, ha visto i 130 partecipanti compiere una passeggiata di 6 Km attraversando parte del comune di Pieve d’Alpago, ammirando la splendida cornice delle montagne della conca. Il percorso era studiato in modo da essere suggestivo ma nello stesso tempo facilmente percorribile anche da bambini e persone meno abili, al fine di favorire la partecipazione di tutta la famiglia. I concorrenti maggiormente appassionati di sport a contatto con la natura, invece, hanno potuto cimentarsi sul medesimo tracciato nella disciplina del nordic walking (camminata veloce con l’ausilio di appositi bastoncini) grazie alle attrezzature messe a disposizione dalla Polisportiva di Pieve. Alla fine dell’evento pasta party per tutti presso il parco giochi di Garna.

Lo scopo benefico della manifestazione, che da anni ha un notevole successo, è quello di promuovere la donazione del sangue (soprattutto sensibilizzando i più giovani) compiendo anche un atto di solidarietà: quest’anno il ricavato è stato devoluto a Casa tua 2, struttura dell’Ulss 1 di Belluno che segue i malati terminali oncologici, offrendo anche ospitalità ai famigliari che prestano loro assistenza.

Il gruppo degli organizzatori

A questo proposito, significativa è la frase, pronunciata durante uno degli interventi delle autorità, ricordata dal segretario dell’Abvs di Pieve, Luigi De Felip, che ben sintetizza lo spirito con cui si è vissuta la giornata: ”Diamo luce a chi vive una difficile esperienza con il cancro.”

Manuele Barattin

Pietro Fontana: il pittore delle Dolomiti

Bilancio più che positivo per la mostra di opere del pittore Pietro Fontana: sono state oltre 700 le persone affluite per ammirare le opere dell’artista originario di Tisoi ma da anni stabilitosi a Bolzano Bellunese. La sezione Abvs locale ha voluto celebrare il pittore locale con una esposizione di opere presso il centro culturale “Alla vecchia latteria”. Classe 1950, Pietro Fontana è da sempre appassionato di arte e pittura. Di formazione autodidatta, l’artista si dedica soprattutto alla riproduzione di grandi opere: in particolare, la sua attenzione è rivolta alle produzioni del Caravaggio di cui è un grande ammiratore. La mostra, inaugurata il 15 settembre, ha visto sfilare, nelle tre settimane di apertura, un folto e variegato pubblico con grande soddisfazione della sezione Abvs di Bolzano Bellunese. Oltre alla locale sezione Abvs, hanno collaborato all’allestimento della mostra l’Associazione Ricreativa del luogo e il Gruppo Alpini S’ciara di Bolzano, Tisoi e Vezzano.

Barbara Iannotta

La mostra di Fontana

Armonie in quota 2012

Prendete un paesaggio mozzafiato, un coro celestiale, un maestro d’eccezione ed il gioco è fatto! Per il secondo anno consecutivo, la rassegna musicale “Armonie in quota” ha destato l’attenzione e l’approvazione del numeroso pubblico. L’evento, nato dalla collaborazione della sezione Abvs di Bolzano Bellunese con la sezione Cai di Belluno, porta la grande musica ad esprimersi nella cornice naturale delle dolomiti bellunesi. L’8 settembre 2012 è stata la volta del Coro Bimperl Ensemble diretto dal maestro Elena Filini con un’esibizione dal titolo “Fare filò – Storie, canti e racconti sul limitare della sera.”. Il tutto si è svolto presso il Rifugio 7° Alpini, situato ai piedi del gruppo della Schiara e dichiarato, il 26 giugno del 2009, patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Un vero premio per chi ha affrontato l’impegnativa camminata!

Barbara Iannotta

Un momento della manifestazione

Il sogno dell’Eiger incanta Bolzano Bellunese

A 50 anni esatti dalla prima cordata italiana, Bolzano Bellunese è stata protagonista di una serata dedicata a “Il sogno dell’Eiger – Ricordi di Roberto Sorgato, Giorgio Redaelli e Ignazio Piussi”. L’evento, organizzato dalla sezione Abvs locale in collaborazione con la fondazione Angelini, la sezione Cai di Belluno e l’Associazione ricreativa e moderato dal giornalista Dino Bridda, ha riproposto le esperienze dei noti alpinisti sulla scalata alla famosa montagna svizzera.

L’Eiger è infatti un rilievo di 3.970 m situato nelle Alpi Bernesi e tristemente noto per le numerose tragedie consumatesi nel tentativo di temerari scalatori di conquistare la vetta tramite la parete nord. Sorgato e Redaelli hanno riproposto gli emozionanti ricordi del loro primo tentativo di scalata nell’agosto del 1962: in quell’occasione, l’alpinista bellunese, rimasto appeso in parete dopo che la sua corda era precipitata, si salvò grazie ad un cavo abbandonato da uno scalatore inglese prima di lui.

A distanza di qualche giorno dallo sforzo di Sorgato e Readelli, sarà un altro gruppo di italiani a conquistare la vetta dell’Eiger scalando la funesta parete nord. Alla fine, i tentativi di Roberto Sorgato, anche in compagnia del friulano Ignazio Pissi, venuto a mancare nel 2008, saranno ben 17. L’emozionante racconto ha tenuto con il fiato sospeso le oltre 400 persone accorse alla Festa di Primavera che ha ospitato l’evento. Al termine della serata non sono mancati i momenti di convivialità con l’inaugurazione dell’enoteca della locale sezione Sbvs.

Barbara Iannotta

“Riso fa buon sangue” sbarca a Bribano

Divertimento e solidarietà sono state le parole d’ordine sotto il tendone della Sagra dei Per. L’Abvs provinciale e la locale Sezione hanno organizzato, grazie al prezioso ausilio del Comitato Festeggiamenti Bribano, la tappa bellunese del Tour Veneto di Cabaret 2012 “Riso fa Buon Sangue”.  Giovedì 26 luglio è stata la volta del Duo Torri e Francesco Damiano. I primi hanno rotto il ghiaccio con il folto pubblico coinvolgendolo in un divertentissimo telegiornale per non udenti ed in un gioco di prestigio. Successivamente ha calcato la scena Francesco Damiano: inizialmente nella parte di sé stesso e poi assumendo i panni di Giallorenzo, ingenuo e timidissimo ragazzino capace, però, di sciogliersi a suon di musica. Tutta la serata si è comunque svolta, come più volte ricordato da Bruno Lavina, Segretario Abvs di Bribano, ed Enrico Cibotto, direttore artistico dell’associazione Amici del Cabaret, tenendo sempre a mente l’importanza di quel favoloso gesto di solidarietà che è il dono del sangue. La sezione organizzatrice ha devoluto le offerte ricevute dai presenti alla fondazione Tes.

Barbara Iannotta

I comici con la presidente Gina Bortot che fa capolino...

Green Volley a Visome

La foto di gruppo delle squadre

La sezione Abvs di Visome-Castoi ha organizzato sabato 2 e domenica 3 giugno 2012, a Visome, la sesta edizione del torneo di “Green Volley” con squadre miste formate da 3 giocatori di cui almeno una donna obbligatoriamente in campo. Il torneo, iniziato alle 14:30 di sabato e continuato durante tutta la domenica, si è svolto con un notevole afflusso di squadre (19 per il torneo dei più grandi e 4 per il Minivolley) e di pubblico, accorso a tifare i propri beniamini.

La formula dei gironi all’italiana ha permesso a ciascuna squadra di disputare almeno 11 partite. Una volta stilato il classificone generale, le prime 16 squadre sono state ammesse alle eliminatorie, a partire dagli ottavi di finale. Il primo posto è stato conquistato da “I Petaiassi” che hanno sconfitto i “Team Uro” per 2 set a zero. Nella finale di consolazione per il terzo e quarto posto gli “United Colors” hanno invece prevalso sui “Quei da Frontin”.

Nel contemporaneo mini-torneo riservato alla categoria Minivolley hanno trionfato “Made in China” a discapito de “Le Schulz”. Il tempo clemente, nonostante le previsioni nefaste, ha sicuramente aiutato l’organizzazione. Il pubblico, ma soprattutto i giocatori, si sono divertiti grazie anche al clima familiare e goliardico del torneo che, come ormai da tradizione, consente la partecipazione solo ai giocatori amatoriali (quindi non tesserati) e alle categorie giovanili.

I Petaiassi premiati per il primo posto

Si ringraziano inoltre i gruppi che aiutano l’ABVS di Visome e Castoi nell’organizzazione del torneo quali: ASD Pantera Rosa, ASD Val Cicogna e la Parrocchia di Visome i quali, mettendo a disposizione la propria attrezzatura e gli impianti, permettono di fatto la realizzazione della manifestazione.

Pierangelo Da Gioz

Made in China vincitori categoria minivolley

Comici Zelig con l’Abvs a Sedico, stasera 26 luglio

Continua con profitto il binomio divertimento-solidarietà! L’Abvs, in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti Bribano e grazie al coordinamento della propria sezione di Bribano-Longano, è lieta di annunciare la serata Zelig programmata per stasera 26 luglio (ore 21.00) nell’ambito della nota Sagra dei Per. Direttamente dal fortunato programma televisivo, si avvicenderanno sotto il tendone i comici Francesco Damiano ed il Duo Torri per dei momenti di assoluta allegria. L’ingresso sarà ad offerta libera ed il ricavato verrà devoluto alla Fondazione Tes, da anni impegnata nella ricerca nel campo della biologia e della medicina rigenerativa. Vi aspettiamo numerosi!!

Barbara Iannotta

Il comico Francesco Damiano (clic per video)
Cristiano e Giacomo, il Duo Torri

 

La “Vècia Pòpa” assieme all’Abvs

La gigantesca "vecia"

Anche quest’anno, come da tradizione, l’anziana signora proveniente dai boschi di Framónt e alta ben nove metri ha intrapreso il proprio cammino di metà Quaresima. Il 18 marzo scorso, dalla Val di Frèla la “Vècia Pòpa” è giunta al Bròi di Agordo ove la festa si è conclusa con il classico rogo. Il palco allestito sul grande prato cittadino ha svolto anche da cornice per i riconoscimenti che il comitato organizzatore della manifestazione ha ritenuto di consegnare alle persone o associazioni distintesi negli anni a vario titolo.

Anche la sezione di Agordo dell’Abvs è spettata l’importante gratifica per l’impegno svolto sul territorio nel portare avanti le finalità dell’associazione. In tale occasione, i donatori hanno dato prova della propria dedizione allestendo, sempre sul Broi, un gazebo dove alcuni soci della sezione si sono avvicendati per la distribuzione di un piccolo gadget e dei depliant informativi avuti dell’Abvs provinciale per sensibilizzare ancor più la popolazione sull’importanza del dono del sangue.

Barbara Iannotta

E l'impegno dei volontari Abvs

Un Lupo fa scuola… di solidarietà

Nella mattinata di venerdì 13 aprile, le sezioni Abvs operanti sul territorio del Comune di Sedico, ovvero Bribano-Longano, Mas-Peron e Sedico, hanno incontrato i ragazzi delle classi Terze della Scuola media Statale “U. Foscolo” di Sedico. L’occasione è stata la consegna dell’opuscolo “Basta tanto così”, una pubblicazione realizzata dall’Avis grazie alla preziosa collaborazione di Silver che presenta l’attività del dono del sangue attraverso la simpatica figura del famosissimo Lupo Alberto.

La copertina dell'opuscolo di Avis nazionale

Lo scopo è quello di sensibilizzare i ragazzi all’importanza di questo importantissimo gesto di solidarietà del quale potranno scegliere di diventare artefici una volta maggiorenni. Sono stati altresì ricordati i valori che furono alla base della costituzione delle Sezioni: in particolare quella di Mas-Peron nasce, sessant’anni orsono, da un gesto di profonda riconoscenza di un malato che, beneficiando delle donazioni di sangue, è riuscito a superare la propria malattia. Sono più di cento i ragazzi che hanno ricevuto il libricino nonché un attestato con nome, cognome e gruppo sanguigno: servirà loro a ricordare che, una volta maggiorenni, potranno diventare anche loro donatori e cambiare la vita di qualcuno.

Barbara Iannotta

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it