Tombolata d’agosto a Calalzo di Cadore

Che la tombola sia un gioco tipicamente natalizio lo sappiamo tutti ma a Calalzo non è mai troppo presto per una tombolata di solidarietà. Il 12 agosto scorso, la piazza principale di Calalzo di Cadore ha fatto da cornice ad uno dei giochi tradizionali più diffusi nel nostro paese. Tra ambi, terni e quaterne sono state molte le persone che hanno affollato il centro contribuendo, con l’aquisto delle schede, a sostenere le campagne promozionali della locale sezione Abvs.

Barbara Iannotta

20150812_212255_LLS

20150812_215137_LLS

Domegge di Cadore: la quinta edizione della marcia di San Giovanni

Il 21 giugno scorso, ha avuto luogo la 5° edizione della marcia di San Giovanni. 200 gli iscritti che alle si sono presentati ai nastri di partenza di Vallesella, nonostante una iniziale incertezza data dal meteo non promettente. Un piccolo squarcio di sole però dà il segnale che anche San Giovanni veglia sulla manifestazione. Lo scopo principale della manifestazione, organizzata dalla sezione Abvs di Domegge di Cadore con i contributo di CAI, Soccorso Alpino, Alpini, Pro Loco, VAB, è dare un evidente segnale della presenza sul territorio e soprattutto sensibilizzare quante più persone possibile alla donazione del sangue ma anche di midollo osseo e di organi, vista la preziosa collaborazione di Admo e Aido. Il punto di arrivo è sempre l’Eremo dei Romiti (quota 1100m s.l.m.), il cui panorama ripaga della difficile salita della “Via Crucis”; la musica di alcuni artisti locali ha accompagnato il ristoro dei partecipanti prima della loro ridiscesa per il percorso di gara o per l’alternativa va di Malga Malauchie ove si sono potuti osservare gli animali al pascolo e concludere così una splendida giornata trascorsa in mezzo alla natura.

Barbara Iannotta

L'arrivo all'Eremo dei Romiti

5° ed. marcia di S. Giovanni Alcune atleti alla partenza

La concorrente più giovane
La concorrente più giovane
Il concorrente meno giovane - Antonio Frescura
Il concorrente meno giovane – Antonio Frescura

Millepiedini per le vie di Valle

Domenica 14 giugno, è giunta alla terza edizione la passeggiata a misura di famiglia per le vie di Valle di Cadore. All’iniziativa, concepita per sostenere le attività didattico-educative della scuola dell’infanzia Maria Ausiliatrice, ha partecipato anche la locale sezione Abvs con la distribuzione di simpatici gadget ai donatori di domani. (Foto di Franco Oliveri)

Barbara Iannotta

11638547_393519717501950_1113928775_o

11543140_393519650835290_1765530789_o

11638895_393519677501954_1018388859_o

11542520_393519720835283_1771061241_o

A Santo Stefano di Cadore, lo sport è in festa

Lo scorso 26 maggio si è svolta, presso le scuole elementari di Santo Stefano di Cadore, la tradizionale Festa dello Sport. La locale sezione Abvs ha apportato, come tradizione, un importante contributo per la buona riuscita dell’evento consegnando, a fine giornata, opuscoli informativi e un marsupio per ciascuno dei 74 bambini presenti. Visto il valore della manifestazione, quest’anno hanno partecipato alla giornata anche le scuole elementari di San Nicolò di Comelico, i cui alunni hanno potuto capire e comprendere il senso della donazione del sangue, portandosi a casa uno zainetto ricordo.

Barbara Iannotta

s.stefano IMG-26-5-3

San Nicolo' 0001230

La nuova stagione di “Riso fa Buon Sangue” riparte da Castelfranco

È partito davvero alla grande il tour 2015 di “Riso fa buon sangue”, in collaborazione con Avis regionale Veneto, provinciali e comunali, con comici ormai noti e amati dal pubblico. Un tour che possiamo ormai definire da “esportazione”, visto che tocca anche Piemonte, Trentino, Toscana, Emilia Romagna e Marche.

L’esordio c’è stato il 1° maggio a Costalunga (Vr), ma sabato 13 giugno in piazza Giorgione a Castelfranco Veneto (Tv) sono attese migliaia di persone in una delle piazze più grandi del Veneto e in occasione del 60° della locale Avis. Il 20, invece, lo spettacolo di cabaret sarà ad Angiari (Vr). Sempre il 20 giugno, ovviamente con cabarettisti differenti, il “Riso Avis” approda in Toscana, a Montale in provincia di Pistoia. Il 25 giugno sarà Piazza Fiera a Trento ad ospitare lo spettacolo.

Successivi appuntamenti di LUGLIO, invece, il 10  a Rasa di Lendinara (Ro), l’11 in piazza A. Moro di San Stino di Livenza (Ve), il 19 a Malo (Vi), il 23 luglio in piazza Martiri a Belluno.

Due gli appuntamenti ad AGOSTO: il 2 in piazza della Libertà a Bottrighe (Ro), il 22 agosto invece l’appuntamento “clou” a Isola dell’Unione a Chioggia (Ve) con la finalissima per premiare il miglior cabarettista esordiente del 2015.

SETTEMBRE sarà intensissimo: il 4 settembre a Moie (Ascoli Piceno), il 5 settembre a Lendinara (per il 25° anniversario Amici del Cabaret) e nella stessa data altri comici della “banda” saranno a Senigallia (Ancona), il 13 settembre toccherà al Piemonte, Alessandria, e il 26 dello stesso mese a Bosco Mesola (Ferrara).

Gran chiusura del Tour 2015 il 20 novembre al Teatro Duse di Asolo (Tv).

Saranno poi selezionati durante il tour di quest’estate e si esibiranno in vari spettacoli, con tappe in tutto il Veneto, 6 finalisti che concorreranno il prossimo anno alla sesta edizione Festival nazionale Teatro Comico e Cabaret “Riso fa buon sangue” 2016 e alla 12° Edizione Premio “Peggio di cosi..!”. Si dovrà presentare un pezzo originale scritto di proprio pugno per un tempo massimo di 8 minuti, con tema libero (nei limiti della decenza e del buon costume). Il concorso prevede varie tipologie di premi (premio giuria, del pubblico, premio Peggio di così, scelta artistica) ed è ammessa la possibilità che il medesimo artista possa vincere più sezioni. I sei finalisti parteciperanno, quindi alla finalissima del prossimo anno, mentre è già tutto pronto per la finalissima dei sei finalisti dello scorso tour estivo, che si terrà a Chioggia (Ve) il 22 agosto prossimo.

Ma non è finita: a ottobre c’è “la Crociera del Sorriso”.

crociera--posticipata-web
in crociera con risata

La crociera del sorriso” è il grande evento organizzato da “Riso fa buon sangue” in collaborazione con Avis regionale dall’11 al 18 ottobre. La crociera nel Mediterraneo partirà da Genova con tappe a Napoli, Messina, Malta, Palma di Majorca, Barcellona, Marsiglia e ritorno a Genova. Una settimana di relax, divertimento, musica, tante emozioni e risate con i comici di Riso fa buon sangue. Per prenotare la cabina contattare i cell. 328 0349712 – 0426 248727.

I 50 anni dell’AC Ponte nelle Alpi: tra sport e solidarietà

Cinquant’anni si compiono una volta sola e, nel caso di una società sportiva, è un traguardo ragguardevole. L’AC Ponte nelle Alpi ha voluto celebrare questo evento dedicando una intera serata al volontariato. Lo scorso 4 giugno, nella cornice del Palamares, tre importanti associazioni di donatori si sono presentati a famiglie ed atleti illustrando le proprie attività. I rappresentati di Abvs, Admo e Aido (rispettivamente donatori di sangue, midollo osseo e organi), hanno quindi potuto spiegare cosa significa donare una parte di se. Ciò anche grazie alle forti testimonianze di chi del dono ha avuto esperienza in prima persona: sia come donatore che come ricevente. L’Abvs, rappresentata dal vice presidente Bruno Lavina, supportato dalla presenza dei volontari delle sezioni di Ponte nelle Alpi – Soverzene e di Col di Cugnan, ha avuto come testimonial d’eccezione Roberto Padrin, già protagonista di una fortunata campagna di sensibilizzazione alla donazione.

Barbara Iannotta

2015-06-04 20.41.38

2015-06-04 20.32.00

2015-06-04 20.27.46

2015-06-04 20.27.30

2015-06-04 20.27.08

2015-06-04 20.26.50

Di corsa con l’Abvs

Il tempo instabile non ha scoraggiato gli atleti che nel primo week end di maggio si sono sfidati in due classici appuntamenti podistici. Il primo maggio si sono presentati in mille ai nastri di partenza del 40° giro del Castionese, i cui ricavati sono destinati a finanziare progetti e laboratori scolastici. Anche quest’anno lo stand della locale sezione Abvs non ha mancato di suscitare interesse e curiosità tra i presenti. Due giorni dopo è stata la volta del Trofeo del Donatore, organizzata dalla sezione Abvs di Tisoi. Soddisfatto il segretario Gianpiero Fontana per una festa gioiosa e vivace che ha coinvolto circa 300 persone.

Barbara Iannotta

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

2015-05-01 10.55.56

11174905_10206400527922711_4219502559199924226_n

Il seme del dono nelle scuole dell’agordino

E’ cominciato dalla scuola primaria di Voltago Agordino il percorso promozionale nelle scuole della zona. Il 6 marzo scorso, Massimo Della Lucia, segretario della sezione di Agordo, supportato da Diego Tancon, coordinatore di zona 2, ha presentato il dvd “Verso i tuoi 18 anni” ai ragazzi della scuola locale: il video ha suscitato interesse, curiosità….e numerose domande. Curiosità che hanno potuto essere soddisfatte il 15 aprile scorso quando la direzione sanitaria dell’Ulss nr. 1 ha reso possibile, ai ragazzi, la visita del punto di raccolta di Agordo. Fondamentale il supporto tecnico di Piergiorgio Della Lucia, biologo, che ha illustrato agli alunni come si svolge la donazione. Un gran bella soddisfazione per il segretario di Agordo che assicura ulteriori numerose tappe nelle scuole del territorio.

Barbara Iannotta

P1040917_1

Pallavolo Sedico: testimonial di solidarietà

Sport e solidarietà: un connubio non nuovo nel mondo del volontariato. Per questo motivo, la sezione di Abvs di Sedico ha organizzato, i primi giorni di aprile, un incontro con le atlete della locale società di pallavolo per spiegare alle ragazze l’importanza di un gesto come quello della donazione. Un atto facile (poco più di un prelievo), bello (in quanto utile agli altri), indispensabile (per la non riproducibilità del sangue in laboratorio) e utile allo stesso donatore (che può tenere sotto controllo il proprio stato di salute grazie alle analisi periodiche). Per mantenere vivo il ricordo dell’incontro, sono state consegnate, dalla segretaria Anna Manfroi, le t-shirt da allenamento con lo slogan “Dai colore alla tua vita: dona il sangue”. Un particolare ringraziamento, da parte della segretaria, ai propri collaboratori Paolo e Corrado ed al presidente della Pallavolo Sedico, Walter De Barba, che hanno reso possibile l’incontro.

Barbara Iannotta

IMG-20150330-WA0001

Abvs Belluno e Provinciale Treviso prime verso le donazioni 2.0

loadingAvis provinciale di Treviso e Abvs Belluno possono ormai definirsi “Provinciali 2.0”. Se quella di Treviso ha presentato ufficialmente la sua nuova App per smartphone sabato 28 marzo nel corso dell’assemblea annuale, l’Abvs è in dirittura d’arrivo per presentare il suo. Permetterà al donatore anche di prenotare direttamente giorno ed ora della donazione. Ma vediamole più da vicino, come sono nate e che cosa offriranno. 

QUI TREVISO

L’APP dell’Avis provinciale Treviso è un’applicazione per smartphone e tablet (al momento solo alcuni) che si scarica da Play Store, l’app market ufficiale di Android. Si chiama “Avis Treviso” e permette al donatore di controllare le proprie donazioni, di consultare informazioni sulla donazione e sulle Avis comunali.

L’ideatore è il giovane ingegnere Mauro Frezza, 27 anni di Fontigo di Sernaglia della Battaglia (Tv) noto per aver ideato anche l’app gratuita “Raccolta SAVNO” per notificare i giorni di raccolta dei rifiuti nella sinistra Piave di Treviso.

DSC_0145L’iniziativa ha avuto un certo successo e Avis mi ha contattato per propormi il progetto di un’app per l’Avis provinciale di Treviso – spiega Frezza – idea che mi è piaciuta fin da subito sia perché sono un donatore di sangue sia perché ero alla ricerca di un nuovo progetto su cui impegnarmi. Ho preso l’idea della presidente della Provinciale, Vanda Pradal, e l’ho combinata con quello che secondo me (da donatore e da esperto del settore) poteva essere utile per gli utenti. Cosi abbiamo creato un’app che non fosse di sola consultazione, ma intelligente, ovvero con la quale l’utente può avere un’interazione attiva e che venga percepita come un’assistente attivo nella carriera di un donatore”.

Ma in pratica, che permette di fare al donatore?

L’utente può configurare il proprio profilo ed inserire l’elenco delle donazioni effettuate. L’app penserà a notificare all’utente la data o il calendario delle prossime donazioni indicandogli se può o meno donare, in relazione alla sua ultima donazione. Non solo. L’app fornisce tutta una serie di informazioni sull’iter del dono e passa in rassegna tutte le Avis comunali, con indirizzi, riferimenti…”.

Per ora l’App, che sottolineo essere stata realizzata gratuitamente da Frezza, fornisce questi servizi, ma in futuro, se scatterà la prenotazione online di data e ora della donazione di sangue, si potrebbe integrarla nell’app – spiega Vanda Pradal. E non finisce qui, perché Frezza ha intenzione di rendere accessibile alle altre Avis il codice sorgente dell’app “in modo che le altre Avis provinciali possano creare la propria app partendo dalla struttura della nostra. Credo che creando un ecosistema di app AVIS possiamo aiutare a far conoscere questa splendida organizzazione. Condividere il codice di quest’app è a mio avviso, un altro modo di donare”.

E l’App di BELLUNO sarà operativa da aprile anche per la prenotazione

Screenshot_2015-03-05-22-41-09Si avvicina il momento del lancio ufficiale, ma l’App dell’Abvs è ormai pronta. L’intento è quello di fornire al donatore un’applicazione interattiva e non solo informativa. Tramite la stessa, infatti, l’utente, previa validazione del proprio profilo, potrà prenotare la seduta di prelievo presso il centro trasfusionale oppure presso il centro di raccolta a lui più comodo. Esistono, inoltre, le aree riservate allo storico delle proprie donazioni, delle sospensioni di cui il donatore è stato destinatario nonché il riepilogo delle benemerenze maturate. L’App fungerà anche da utile promemoria inviando al donatore delle notifiche push in prossimità della donazione prenotata e a seguito di un periodo di inattività. L’intento è anche quello di sviluppare un legame con il sito dell’Ulss in modo che anche gli esiti degli esami siano visibili dal donatore sul proprio smartphone.

Al momento è stata rilasciata solo una versione di prova per sistema operativo Android che consentirà agli sviluppatori di testare le funzionalità dell’applicazione interfacciandosi con gli operatori dell’associazione. Entro la prossima assemblea di aprile, l’App dovrebbe essere utilizzabile sui sistemi operativi più diffusi nei nostri smartphone. L’invito ai donatori è quello di tenersi pronti: a breve l’applicazione sarà disponibile per tutti. Per gli aggiornamenti in tempo reale seguiteci sul profilo facebook Abvs Provinciale

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it