Da Piazza Bra alla Madonna della Corona, quaranta chilometri di solidarietà con l’Avis

Il Santuario della Madonna della Corona
La partenza della “Camminata della Solidarietà”

Nona edizione della “Camminata della Solidarietà” da piazza Brà di Verona al Santuario della Madonna della Corona incastonato nella roccia, a Ferrara di Monte Baldo. Un’edizione particolare quella del 28 e 29 luglio, perché occasione per festeggiare il 60° di Avis provinciale Verona e il 70° della Comunale Verona. Ideata da Piergiorgio Lorenzini, affiliata Fiasp Comitato Territoriale di Verona, organizzata anche da Avis Albaredo d’Adige e Concamarise con l’aiuto organizzativo di tante Avis del territorio veronese, di Verona e Legnago Soccorso, la camminata di gruppo in notturna è unica nel suo genere ed ha raccolto una sempre maggiore partecipazione. Spirito della manifestazione è in primo luogo diffondere la cultura ed il messaggio della donazione di sangue anche attraverso il movimento, lo sport, in particolare nel periodo estivo. Ma è anche momento per stare insieme, instaurare nuove amicizie, immergersi nel paesaggio del territorio tra la Val d’Adige e il nostro Baldo. Affascinate camminare tra i turisti di Verona, attraversare le vie di Pescantina, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Cavaion, Rivoli Veronese in piena notte, tra il silenzio quasi irreale e la luna che ci illuminava, per poi raggiungere la val d’Adige ammirando l’alba di un nuovo giorno. Bellissimo condividere la gioia di aver camminato per tante ore insieme a tanti amici, essere arrivati a Brentino dopo ben 40 chilometri tutti con le proprie forze, grande la soddisfazione di essere saliti al Santuario, chi con le proprie gambe, chi in pulmino perché stanchissimo. Impegnativo il sentiero del Pellegrino, ma magico e con panorami mozzafiato. Chi l’ha percorso da solo con i propri pensieri, chi in compagnia chiacchierando e ancora chi aiutandosi a vicenda nei momenti di difficoltà. Arrivederci al 2019!

Nicola Baldin

 

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it