Tv Pressing in Marocco in maglia Avis. Entro breve una partita nella Marca contro la violenza di genere

Una delegazione di giornalisti trevigiani e veneziani ha visitato nei giorni scorsi le città di Marrakesh e Agadir, nel nord-ovest del Marocco. Un’occasione per rinsaldare un legame di amicizia e collaborazione che TvPressing, rappresentativa di giornalisti-calciatori delle due province che porta il logo Avis sulle maglie, ha da tempo instaurato con i rappresentanti della comunità marocchina del Veneto.

L’occasione è stata la partecipazione al Festival del cinema di Agadir, dedicato quest’anno all’immigrazione: un momento importante di riflessione non solo sulle dinamiche legate ai flussi tra Africa ed Europa, ma in genere al tema spesso drammatico dello spostamento delle persone.

“Dall’incontro e dalla conoscenza nasce il rispetto reciproco – sottolinea Abdallah Kherzaij, esponente di spicco della comunità marocchina in Veneto – e pensiamo sia particolarmente importante che persone che hanno il compito di informare conoscano “sul campo” la realtà del nostro Paese”.

Della comitiva faceva parte anche Paolo Gatto, “regista” di Suoni di Marca, seguitissima kermesse musicale della Marca. Proprio nel corso di questo viaggio ha preso corpo l’idea di organizzare, nell’ambito della manifestazione, un evento destinato a raccogliere fondi per ragazze marocchine che sono state vittime di violenza nella loro patria. Un’iniziativa significativa in un momento in cui in cui in Italia è caldissimo il dibattito sulla violenza di genere.

A Treviso sarà organizzata una partita tra TvPressing e una selezione di immigrati di varie nazionalità, con varie iniziative collegate per la raccolta di fondi. “L’obiettivo che ci proponiamo – spiegano il presidente di TvPressing, Tiziano Graziottin e Paolo Gatto – è di raccogliere una cifra adeguata per comprare un pulmino che permetta a queste ragazze – ora accolte in comunità alloggio – di spostarsi liberamente”.

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it