Dall’Avis assegno in Umbria per il post terremoto

Ad agosto il Consiglio dell’Avis di Vedelago ha inviato a Cascia, un paese umbro colpito dal terremoto nel 2016, una delegazione per consegnare alla società sportiva USD Calcio Cascia e Norcia un assegno di 4.180 euro.

La delegazione, composta dal presidente Anacleto Tommasini, dal vice Gianni Perozzo, dal consigliere Marco Condotta e dalla segretaria Eleonora Tonin, ha visitato i paesi colpiti dal sisma e incontrato la popolazione locale, tra cui il sindaco di Cascia e alcuni esponenti della società sportiva.

Il presidente Piero Mariani ha spiegato che l’impianto sportivo, dopo il terremoto, fu impiegato per allestire la tendopoli per gli sfollati e fu punto di ritrovo per i giovani nursini. Ci ha ringraziato per l’attenzione a la sensibilità dimostrata verso i giovani e a quelle strutture/associazioni che in tempi particolarmente difficili riescono a creare rapporti di aggregazione e dialogo tra la gioventù odierna.

Il nostro presidente ha sottolineato che i fondi raccolti sono frutto di piccole e grandi offerte pervenute dalla comunità vedelaghese e che serviranno per il restyling degli spogliatoi, seguendo le indicazioni del corrispondente Francesco Cucci. Inoltre, sono stati ricordati l’impegno profuso dall’Avis nella costruzione del nuovo centro sociale a Belfiore di Foligno dopo il terremoto del 1997, il rapporto di amicizia e collaborazione che si è instaurato in seguito e la speranza che ciò accada anche con la cittadinanza di Cascia.

L’incontro con il presidente dell’Avis locale, Angelo Catalano ha reso ancor più emozionante la visita.

Marco Condotta – Alberto Simioni  

 

SONY DSC
SONY DSC
Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it