Saccheggiata Avis Regionale, molti i danni, rubati quattro computer

Venerdì è tornato online, rinnovato nella grafica, il sito del nostro Periodico Dono&Vita. Volevamo festeggiarlo alla grande, pubblicando un servizio e molte foto all’indomani dell’Adunata degli Alpini (la 90ª) a Treviso. Siamo costretti invece a “ribattezzare” il nostro sito con una notizia di pura “cronaca nera”.

Fra la notte e il primo pomeriggio di sabato 13 maggio la nuova sede di Avis regionale Veneto (inaugurata lo scorso 27 marzo) è stata infatti saccheggiata da ignoti. I ladri hanno probabilmente forzato, come ha constatato una pattuglia della Polizia di Treviso, un cancello che da via Ospedale da su un boschetto comunicante con il parcheggio Avis. Hanno poi potuto agire del tutto indisturbati. La sede dell’Avis regionale non è infatti visibile dalla strada e il sabato, normalmente, non c’è mai nessuno sia al pian terreno, sia al primo piano sede di Avis provinciale. Forzate le due porte di entrata, i ladri si sono ritrovati in segreteria. In pochissimo tempo hanno reso inoffensivo il sistema d’allarme (trovato ancora inserito) asportando tutti i sensori (6 nelle varie stanze, hanno accertato gli agenti) e forzando i cassetti. Un primo “bottino”, circa 350 euro in contanti, era contenuto in una cassetta di acciaio. I malviventi sono poi passati a esplorare le altre stanze e relativi armadi. Si sono così involati, secondo un primo inventario, tre notebook e un video proiettore portatile. Colpo più grosso, come dimensione, nella stanza delle redazione di Dono&Vita. Anche quest’ultima era stata recentemente inaugurata dopo essere stata trasferita dalla precedente locazione di Castelfranco. I ladri si sono infatti impossessati di un Apple iMac 27′ appena acquistato, indispensabile per potenziare la redazione e l’ufficio stampa. Beffa, oltre al danno: nell’unico iMac superstite era in lavorazione e impaginazione il prossimo numero del periodico la cui chiusura è prevista per inizio giugno. Tutto da rifare e con uno stop almeno di qualche giorno. I ladri erano sicuramente più d’uno, vista la velocità di esecuzione. Sono fuggiti indisturbati attraverso il prato-boschetto da cui erano venuti. Evidenti le tracce lasciate nell’erba alta. Sono state fotografate dal Direttore di Dono&Vita che ha scoperto per primo, sabato pomeriggio verso le 16,30, il furto. Era appena arrivato da Venezia a Treviso per coordinare con un collaboratore il servizio fotografico sull’Adunata degli Alpini e la sfilata di domenica. Sul posto, immediatamente, la responsabile della Segreteria di Avis regionale Nives Fava e subito dopo anche la neo Tesoriera della Regionale Vilma Fabris. In contatto costante anche il nuovo Presidente Giorgio Brunello. Entro lunedì l’inventario completo dei danni, che si presentano ingenti, e la formale denuncia alle autorità. Avvertito il 113 è arrivata subito una pattuglia della Questura di Treviso che ha effettuato tutti i rilievi del caso.

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it