Avis sempre più in prima linea per la ricerca sulla cura delle Emofilie

Sempre più spesso, in diversi comuni del Veneto, le Avis organizzano incontri, serate informative e convegni sulla ricerca. Protagonista è Tes, la Fondazione per la biologia e la medicina della rigenerazione che promuove la ricerca nel campo della biologia e della medicina rigenerativa basata sulle cellule staminali cordonali e adulte, tratte principalmente dal sangue di donatori volontari. Da alcuni anni, infatti, Avis Veneto è partner di Tes e contribuisce a sostenere i suoi progetti. Per Avis regionale sposare la ricerca scientifica non è una novità, dato che da oltre un decennio aiuta (assieme alle altre Avis d’Italia) anche la Fondazione Telethon impegnata, come tutti sappiamo, nella ricerca sulle malattie genetiche rare. Proprio in Veneto, nella sede della Regionale a Treviso, è allestita ogni anno la segreteria operativa di Avis-Telethon durante la maratona televisiva e anche oltre nei mesi che seguono. E proprio in Veneto si registra, da sempre, il numero più alto di Avis che aderiscono alla campagna. L’appoggio e il contributo economico di Avis ad entrambe le Fondazioni sono destinati, in particolare, ai progetti di ricerca che si concentrano sulle malattie ematologiche, com’è giusto e logico che sia per un’associazione di donatori di sangue. Grazie a questa doppia collaborazione, negli ultimi tempi si sono fatti significativi passi in avanti in diversi settori delle malattie del sangue e quest’anno, combinazione, sia Tes, sia Telethon stanno puntando a ritmo serrato sulla ricerca per la cura dell’emofilia. Anche utilizzando il sangue periferico dei donatori, come vi spieghiamo nelle pagine seguenti. Con Tes, nello specifico, il rapporto di Avis si è fatto ancora più stretto con la campagna “Adotta un ricercatore” e con l’avvio in diversi punti della regione (per il momento Padova, Treviso, Castelfranco Veneto e Belluno) di veri e propri laboratori di ricerca. Nell’Ulss 8 di Asolo-Castelfranco-Montebelluna a sostenere la ricerca e quella di Tes in particolare, c’è anche l’associazione Ape (Avis per il Progresso ematologico) che riunisce 32 Avis comunali e l’Avis provinciale di Treviso promuovendo serate informative e la raccolta di fondi per il sostegno di una ricercatrice. Avis Veneto è nel Consiglio direttivo di Tes, sia nella persona del vice presidente che di alcuni consiglieri. Di diritto ne fa parte anche il presidente dell’Avis regionale. Da poco ha aperto una sua sede a Padova, in via Marzolo 13 dove, tra l’altro, si svolgono affollatissimi (e quasi gratuiti) corsi di preparazione agli esami di ammissione per aspiranti matricole delle Facoltà di Farmacia e Chimica.

Da Dono&Vita dicembre 2014. Michela Rossato

10484773_385547508287931_7366370283579164398_nLa Fondazione TES nasce nel 2006 a Padova per trasformazione della Società Mutua Cooperazione a.r.l. “Giuseppe Toniolo”. 101 persone, già soci della “Cooperativa G. Toniolo”, decidono unanimi di creare un nuovo soggetto giuridico, mutando radicalmente la “filosofia” del loro stare insieme. Non più per ottenere attraverso la cooperativa benefici per sé, ma per donare, attraverso la nuova Fondazione, la possibilità agli ammalati di avere con la ricerca nuove prospettive di vita. Tes ha scelto come principale partner Avis Veneto, così da coniugare la ricerca scientifica con la solidarietà e il volontariato nella nostra regione. Tes ha deciso, infatti, di mantenere uno stretto rapporto con il territorio veneto. Per questo ha convenzioni per svolgere attività di ricerca all’interno dei laboratori del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università degli Studi di Padova, dell’ospedale di Trecenta (Ulss 18 Rovigo) e dell’ospedale di Castelfranco Veneto (Ulss 8 Asolo), dell’ospedale di Belluno (Ulss 1). Il Consiglio Direttivo di Tes è così composto: presidente Pier Paolo Parnigotto; vice presidente Alberto Argentoni, vice presidente Giuseppe Calore; consiglieri Vanda Pradal, Guido Gobbato, Fausto Martini, Ugo Lessio, Claudio Grandi, Gastone Pellegrini. Gino Foffano, presidente dell’Avis regionale Veneto fa parte del Consiglio di diritto. Direttore Amministrativo è Ugo Lessio; direttore scientifico Pier Paolo Parnigotto, segretario Consiglio d’Amministrazione è Aldo Omizzolo.

Cliccando sulle foto qui sotto gli abstract delle ricerche in corso

silviabarbon

 Elena Stocco

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it