Samaritano 2014: c’è tempo fino al 21 ottobre per le segnalazioni

I Samaritani sul palco con le autorità
I Samaritani 2012 sul palco con le autorità

Ci sono persone di tutte le età che in silenzio, senza clamori, compiono gesti di grande bontà. Che aiutano chi ha bisogno, vicino o lontano. All’interno di associazioni o da sole. Storie bellissime di ragazzi che aiutano i compagni in difficoltà, di persone che danno una mano al vicino di casa, all’anziano solo, ai bambini sofferenti di Paesi lontani… La bontà non ha limiti e l’Avis ha istituito anni fa una sorta di premio per conoscere questi non eroi, queste persone semplici che compiono gesti di ordinaria umanità incessantemente e generosamente, spontaneamente e senza attendersi lodi o ricompense.

Si chiama “Proemio nazionale Samaritano”, è organizzato dall’Avis Riviera del Brenta con il patrocinio di Avis regionale Veneto e Avis nazionale, e si tiene a dicembre. A cadenza biennale, è giunto quest’anno alla sua 16^ edizione ed è aperto a tutti.

Le segnalazioni dovranno riguardare persone viventi, scolaresche o studenti e dovranno essere presentate per iscritto con le motivazioni. I nomi possono essere indicati da Avis, associazioni di volontariato, culturali, sportive, sociali, parrocchiali, istituti scolastici e anche da singoli.

Una commissione composta da volontari Avis sceglierà i 5 finalisti, mentre una seconda, formata da 30 studenti delle scuole superiori di Dolo (Ve), sceglierà la storia più significativa. La premiazione si svolgerà il 6 dicembre presso il Cinema Italia di Dolo.

Le segnalazioni devono essere inviate per posta, fax o e-mail ai seguenti indirizzi: Proemio Nazionale Samaritano c/o Avis Riviera del Brenta, Via Brusaura 30, 30031 Dolo (VE) tel e fax 041 5100754 349 5616749 email: rivieradelbrenta@venezia.avisveneto.it entro il 21 ottobre 2014.

Caterina Bellandi e "Milano 25"
Caterina Bellandi e “Milano 25”

Nel 2012 a vincere è stata Caterina Bellandi, una tassista molto celebre a Firenze e dintorni. Grazie al suo coloratissimo Milano25 e al suo costume da fata, allieta le giornate di adulti e bambini in difficoltà, dimostrandosi sul campo autentica campionessa di solidarietà.

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it